Blog
Confrotiamoci

Oggi 19 maggio 2020, dopo la lunga quarantena casalinga, scinnivi 'n Trapani, così si dice dalle nostre parti quando un cittadino d''u burgu come me si reca in centro. Con mio figlio Flavio e la mia inseparabile macchina fotografica mi sono lasciato trascinare dall'odore di quel mare azzurro che stava davanti ai miei occhi quasi increduli di...

Chi non conosce le dinamiche della processione non fa caso alle tante stranezze che in essa prendono vita, a meno che non si è particolarmente attenti, minuziosi verso i dettagli che poi fanno la differenza. A ogni stranezza percepita corrisponde un sacrosanto dubbio, a ogni dubbio una sacrosanta domanda. Ogni gesto, insomma, ha un valore...

Il siciliano e il cibo costituiscono un tutt'uno indissolubile. Ogni azione, a partire dal risveglio mattutino, sembra essere legata fortemente al mangiare. In Sicilia il "mangiare" assume connotati diversi rispetto al resto del mondo, infatti si preferisce spesso il termine pistiari, con una sfumatura più volgare, in cui si intende "mangiare...

Il linguaggio non verbale (gesto, movimento, postura, mimica) regola il linguaggio verbale. Chiarisce e completa taluni significati che le sole parole a volte non esprimono. Gli inglesi sembrano quelli meno predisposti al linguaggio non verbale al contrario degli italiani che ne fanno, invece, pane quotidiano. È un fatto ormai riconosciuto che i...

Il siciliano, affascinante e contraddittorio. Un ricco patrimonio linguistico capace di sbalordire per la sua bellezza e incuriosire per le sue incoerenze. Esaminiamo qualche caso che appare molto significativo: mòviti (muoviti) esortazione a sbrigarsi, a non perder tempo. Nell'agrigentino mòviti assume il significato opposto. Chi lo pronuncia...

Gesti e parole scandiscono l'esistenza dell'uomo. La comunicazione è lo strumento che sancisce e consacra la libertà di pensiero di cui ogni individuo si avvale per manifestare emozioni, sensazioni e stati d'animo. Spesso alle parole si preferiscono i gesti e ancora più diffuso risulta essere l'utilizzo di entrambi i codici. Il linguaggio non...

Un giorno sarà bellissimo! Magari quel giorno non arriverà mai, a me piace pensarlo, no, più esattamente, mi piace sognarlo. Solo quando sogno la cruda realtà che mi circonda diventa persino fiabesca. Anche i volti più ostili mi sembrano poetici. Alla fine ciò che desidero è il Cambiamento.
Che c'è di male!? Forse dimentico di stare in Sicilia, la...

Mi sono più volte interrogato, nel corso di tutti questi anni sulla figura del poeta vivendo in prima persona e in modo sostanziale quella che viene definita "l'ispirazione poetica", ossia questo impulso improvviso che trova la sua sorgente nelle profondità dell'anima, questa forza interiore in grado di materializzarsi con la creazione dell'opera....